La chiusura invernale della piscina

La chiusura invernale della piscina

Consigli pratici per la chiusura invernale della piscina

La piscina richiede cura, non solo durante la stagione dei bagni ma anche, e soprattutto durante il periodo invernale. Una corretta manutenzione anche durante l’inverno, seguendo alcuni semplici accorgimenti, è fondamentale.

La stagione delle calde giornate estive è ormai terminata, ecco che è giunto il momento di pensare alla chiusura invernale della piscina fino alla prossima primavera. Di seguito RENOLIT ALKORPLAN offre alcuni consigli per provvedere alla chiusura invernale della piscina. Ricordati di seguirci anche su facebook per altri contenuti interessanti e per interagire con noi.

Guida alla copertura invernale della piscina: Step by step

1. Pulizia del fondo e della vasca

In primo luogo, è opportuno effettuare un’attenta pulizia della vasca, asportando tutte le impurità come foglie e residui dalla superficie dell’acqua (con l’ausilio di un retino). è necessario assicurarsi che fondo, pareti, angoli e linea di galleggiamento siano ben deterse.

2. Pulizia dell’impianto di ricircolo e filtrazione

Il secondo step è la pulizia dei cestelli degli skimmer o, nel caso di piscina a sfioro, detersione delle griglie di raccolta dell’acqua, della vasca di compenso e del prefiltro della pompa effettuando un controlavaggio accurato.

3. Controllo del valore del PH

Successivamente, è necessario effettuare un accurato controllo del valore del PH dell’acqua verificando che questo sia compreso tra i livelli ottimali. Per eliminare e prevenire la formazione di batteri e alghe, consigliamo di provvedere ad un processo di clorazione shock.

4. Abbassare il livello dell’acqua

È consigliato inoltre di svuotare i tubi dell’impianto collegati al filtro, chiudere le valvole di mandata e di ritorno e portare l’acqua al di sotto degli Skimmer (suggeriamo di proteggere il vano degli Skimmer con poliuretano espanso o polistirolo). Per quanto riguarda il filtro, consigliamo di eseguire una disincrostazione accurata con prodotti appositi e successivamente isolarlo dall’impianto di ricircolo, svuotandolo completamente

5. Normalizzazione dell’acqua

Effettuare la normalizzazione dell’acqua con l’ausilio di specifici prodotti svernanti che vanno versati direttamente nell’acqua della piscina da chiudere.

6. Copertura invernale

L’ultimo step è la copertura. Si tratta di un accorgimento a nostro avviso molto utile per proteggere la piscina e il rivestimento, da detriti e agenti atmosferici durante la stagione fredda.

Guida alla chiusura invernale della piscina

Pulizia del fondo e della vasca

Pulizia del bordo

Controllo dei valori del PH

Copertura

 

Quali sono i vantaggi di coprire la piscina in inverno?

Garantire una copertura alla piscina durante i mesi invernali ed in generale nei periodi di inutilizzo, vi consentirà di ridurre gli sprechi. La copertura infatti consente di contrastare il fenomeno dell’evaporazione. Il beneficio? risparmio di acqua ma anche di consumi legati all’impianto di filtrazione e riscaldamento dell’acqua. Coprire la vasca durante la stagione fredda vi consentirà quindi di risparmiare acqua, energia e prodotti chimici. Le coperture sono un ottimo alleato per il benessere della piscina, del rivestimento applicato e anche delle vostre tasche ed assicurano lunga vita alla piscina.

FAQ & Consigli

Qui sotto riportiamo alcune risposte alle domande più frequenti riguardanti la chiusura della piscina. Ma ricordatevi sempre che il consiglio migliore arriverà dal vostro manutentore, che conosce la vostra piscina ed il vostro utilizzo.

Qual è il periodo migliore per chiudere la piscina?

è consigliato provvedere alla chiusura invernale della piscina quando la temperatura esterna è ancora mite, tra 15° e 20°, per facilitare le operazioni da svolgere. Chiudere la piscina troppo presto può rappresentare un rischio per la proliferazione di alghe e batteri. 

Svuotare o non svuotare la piscina in inverno?

 Si consiglia di non svuotare completamente la piscina, coprendola. Nel caso in cui non si disponesse di una copertura invernale, è preferibile lasciare almeno 40 cm d’acqua per mantenere il rivestimento in tensione e creare l’opportuno bilanciamento tra la spinta del terreno e l’acqua.

Pompa di filtrazione e chiusura della piscina

è bene ricordarsi di spegnere la pompa di filtrazione e se possibile rimuoverla.

Il consiglio più importante

Per essere assolutamente certi che la vostra piscina risulti sempre perfetta, diffidate del fai-da-te, rivolgetevi sempre ad un professionista per le operazioni di manutenzione, il vostro impianto vi ringrazierà e durerà più a lungo. Contattaci se hai bisogno di consigli sugli operatori più vicini a te.

I consigli sopra elencati sono utili accorgimenti da adottare per una buona manutenzione invernale della vostra piscina e del rivestimento applicato. Il consiglio nr. 1 è quello di rivolgersi ad un professionista per la manutenzione dell’impianto, la vostra piscina vi ringrazierà, contattateci compilando il form per trovare il partner RENOLIT ALKORPLAN più vicino a e più adatto a rispondere alle vostre esigenze. Vi assicuriamo che alla riapertura, in primavera, sarà tutto pronto per una nuova stagione di bagni e relax a bordo vasca.  Se hai trovato utile questo articolo, o hai suggerimenti, faccelo sapere su facebook, con un like o un commento al post.

consigli sulla manutenzione del rivestimento RENOLIT ALKORPLAN

Un saluto dal team RENOLIT Italia!

 

Guida alla scelta del rivestimento della piscina, perchè il PVC?

Guida alla scelta del rivestimento della piscina, perchè il PVC?

Guida alla scelta del rivestimento: Perché il PVC?

Stai per realizzare la piscina dei tuoi sogni. Il progetto è stato curato nei minimi dettagli, il tuo tecnico di fiducia ha saputo consigliarti al meglio sulla posizione, la forma, la struttura, gli accessori, il ricircolo e la filtrazione, ma tu hai ancora qualche dubbio sul rivestimento da applicare? Sei nel posto giusto: in questo articolo presentiamo una facile guida alla scelta del rivestimento. Metteremo a confronto caratteristiche, vantaggi e svantaggi dei rivestimenti per piscine per aiutarti a scegliere il più adatto alle tue esigenze.

Oggi, si sa, le possibilità sono infinite, perché infinite sono le diverse tecnologie applicative e tipologie di materiali presenti sul mercato: piastrelle, mosaico, pietra, vernice o PVC? Quali sono gli elementi da considerare quando si sceglie il rivestimento della propria piscina?

Guida alla scelta del rivestimento: la tipologia di costruzione della piscina:

Qualsiasi struttura e forma tu abbia scelto per la tua piscina, stanne certo: l’unico rivestimento che non ha vincoli di applicazione è il PVC. La membrana armata infatti, contrariamente a piastrelle, mosaico, pietra e vernici, può essere installata tanto sul cemento quanto su pannelli in acciaio, casseri a perdere in plastica polistirolo o cemento e addirittura sulle vasche monoblocco. Si tratta quindi del prodotto più versatile sul mercato perché si adatta ad ogni forma e superficie, oltre ad essere l’unica alternativa possibile in caso di piscine in pannelli in acciaio e vasche monoblocco.

CEMENTO ARMATO CONSIGLIATO
PANNELLI ACCIAIO CONSIGLIATO
CASSERI A PERDERE IN POLISTIROLO CONSIGLIATO*
CASSERI A PERDERE IN CEMENTO CONSIGLIATO
CASSERI A PERDERE IN PLASTICA CONSIGLIATO
VASCA MONOBLOCCO IN VETRORESINA CONSIGLIATO

*Purchè non a contatto diretto

 

CEMENTO ARMATO CONSIGLIATO
PANNELLI ACCIAIO NON CONSIGLIATO
CASSERI A PERDERE IN POLISTIROLO CONSIGLIATO
CASSERI A PERDERE IN CEMENTO CONSIGLIATO
CASSERI A PERDERE IN PLASTICA CONSIGLIATO
VASCA MONOBLOCCO IN VETRORESINA NON CONSIGLIATO
CEMENTO ARMATO CONSIGLIATO
PANNELLI ACCIAIO NON CONSIGLIATO
CASSERI A PERDERE IN POLISTIROLO CONSIGLIATO
CASSERI A PERDERE IN CEMENTO CONSIGLIATO
CASSERI A PERDERE IN PLASTICA NON CONSIGLIATO
VASCA MONOBLOCCO IN VETRORESINA NON CONSIGLIATO
CEMENTO ARMATO CONSIGLIATO
PANNELLI ACCIAIO NON CONSIGLIATO
CASSERI A PERDERE IN POLISTIROLO CONSIGLIATO
CASSERI A PERDERE IN CEMENTO CONSIGLIATO
CASSERI A PERDERE IN PLASTICA NON CONSIGLIATO
VASCA MONOBLOCCO IN VETRORESINA NON CONSIGLIATO
CEMENTO ARMATO CONSIGLIATO
PANNELLI ACCIAIO NON CONSIGLIATO
CASSERI A PERDERE IN POLISTIROLO CONSIGLIATO
CASSERI A PERDERE IN CEMENTO CONSIGLIATO
CASSERI A PERDERE IN PLASTICA NON CONSIGLIATO
VASCA MONOBLOCCO IN VETRORESINA NON CONSIGLIATO

Guida alla scelta del rivestimento: Tempistiche, costi:

La realtà evidenzia il fatto che variabili come tempistiche e costi sono fondamentali nella scelta tanto delle tipologie costruttive quanto del rivestimento; materiali come pietra naturale, mosaico e ceramica, richiedono tempi di esecuzione davvero dilatati, dovuti alla delicatezza e all’accuratezza necessaria per l’installazione oltre che agli appositi trattamenti, al pre-assemblaggio, smaltatura, etc. con un conseguente notevole aumento dei costi rispetto all’applicazione pratica, rapida e pulita del PVC.

E per quanto riguarda manutenzione, resistenza e garanzie?

Altro aspetto da tenere in considerazione, sono problemi come infiltrazioni, bolle, distacco delle piastrelle, perdite, sostituzione degli accessori, accumulo di sporcizia, etc.; tutti elementi che implicano interventi di manutenzione straordinaria davvero dispendiosi, sia in termini di tempo che di costi per materiali come la pietra, la ceramica ed il mosaico.

Il PVC, oltre ad essere la soluzione ai problemi di usura sopraindicati, è perfetto per le nuove realizzazioni o ristrutturazioni di piscine esistenti, grazie al costo contenuto, posa veloce, manutenzione quasi nulla e garanzia sulla totale impermeabilizzazione che va dai 10 ai 15 anni.  La durata è garantita dalla vernice protettiva che lo ricopre, che previene la comparsa di batteri, protegge la membrana dai raggi UV prevenendone l’usura, respinge le macchie e lo sporco e fa da scudo contro le abrasioni.

 

Sono moltissimi i casi di piscine realizzate in PVC che anche dopo ben 25 anni sono ancora come nuove

scopri le migliori piscine in pvc realizzate, raccolte nella la rassegna delle #piscinedeinostriclienti

CLICCA QUI

Rivestimento in PVC: Massima resa estetica, minimo sforzo

Infine, il design e l’estetica non sono elementi da sottovalutare, il colore dell’acqua della piscina, lo stile e le texture devono essere scelte con attenzione, abbinate al contesto e studiate nei minimi particolari. Devono in poche parole adattarsi perfettamente alla location in cui si situa la piscina.
La tendenza stilistica del momento nel design dei rivestimenti sono le pietre o le rocce naturali, impattanti e moderne che hanno però il grosso limite della porosità che causa un elevato grado di scivolosità e la conseguente impossibilità dell’utilizzo in piscina.  

Le tecniche costruttive più moderne e innovative rendono oggi possibile far convivere la resa estetica dei materiali presenti in natura, come ardesia, travertino, granito, roccia vulcanica e sabbia, con i vantaggi competitivi dei rivestimenti in PVC, duraturi e garantiti nel tempo. Tutto è possibile con la gamma RENOLIT ALKORPLAN TOUCH, la più moderna e ricercata, in quanto offre tutti i vantaggi del PVC, garantendo al contempo la resa estetica massima esaltando i riflessi della luce sull’acqua rendendo la tua piscina unica e originale.

 

Qualsiasi struttura, qualsiasi forma, qualsiasi esigenza: la gamma delle membrane RENOLIT ALKORPLAN regala, sicurezza e bellezza, garanzia e longevità. Visita il mondo RENOLIT, te lo racconteremo e spiegheremo. ti aspettiamo.

 

Un saluto dal team RENOLIT Italia!

 

RENOLIT ALKORPLAN XTREME resiste a tutto

RENOLIT ALKORPLAN XTREME resiste a tutto

Cerchi un rivestimento per piscine bello, resistente e duraturo? RENOLIT ALKORPLAN XTREME resiste a tutto

Nella scelta del materiale per rivestire il fondo della piscina, gli aspetti da considerare sono molti, e svariate sono le variabili che il mercato offre. Non si tratta solo di scegliere il tipo di rivestimento, il colore, la texture, dovrai valutare attentamente quali sono le tue esigenze. Supponiamo innanzitutto, che tra tutte le alternative tu abbia scelto la membrana in PVC per i suoi innumerevoli vantaggi rispetto agli altri materiali. Ora ti trovi di fronte alla vastissima offerta di rivestimenti in PVC che oltre ad essere bello e pratico dev’essere quindi anche resistente, di qualità ed estremamente durevole; RENOLIT ALKORPLAN garantisce svariate gamme perfette per rispondere ad ogni esigenza: 

  • ALKORPLAN 1000 e 2000 – la gamma unicolor – Scopri di più
  • ALKORPLAN CERAMICS – texture mosaico in rilievo e spessore di 2 mm – Scopri di più
  • ALKORPLAN TOUCH – design ispirati agli elementi della natura e spessore di 2mm – Scopri di piu
  • ALKORPLAN XTREME – il più resistente: la gamma unicolor con maggiori garanzie

Se hai l’esigenza di costruire una piscina che resista ad un elevato afflusso di bagnanti, all’utilizzo di prodotti anche aggressivi o semplicemente vuoi un prodotto che offra più garanzie, la gamma XTREME è la scelta ideale. Nell’articolo di oggi approfondiremo alcune delle caratteristiche distintive di RENOLIT ALKORPLAN XTREME.

RENOLIT ALKORPLAN XTREME è la soluzione perfetta perchè…resiste a tutto

RENOLIT ALKORPLAN XTREME è la prima membrana armata resistente anche in situazioni estreme, come l’utilizzo di prodotti chimici e l’elevato afflusso di bagnanti. Le membrane della gamma XTREME sono ricoperte da una vernice speciale che le protegge dalle abrasioni, dai batteri, dallo sporco, dagli ioni metallici, dalle sostanze chimiche e dai raggi ultravioletti, mantenendo il colore sempre perfetto ed evitando la comparsa di antiestetiche macchie. L’innovativa tecnologia delle membrane RENOLIT ALKORPLAN XTREME non solo protegge il lato esterno, ma interviene anche sul retro della membrana con un’azione contro i batteri che possono produrre crepe o macchie permanenti sulla piscina. 

Ideale per le piscine pubbliche

RENOLIT ALKORPLAN XTREME resiste davvero a tutto. Le membrane di questa speciale gamma sono studiate appositamente per poter sostenere un grande afflusso di bagnanti, tipico delle piscine di hotel, centri sportivi, agriturismi, b&b che necessitano di essere trattate con prodotti chimici molto più aggressivi. Ma non solo, XTREME è stato scelto anche per la costruzione di piscine private indoor o situate su verande o terrazze rialzate, la cui esigenza primaria era quella di un’impermeabilizzazione assoluta.

Il rivestimento con più garanzie

Garanzia di 15 anni sull’impermeabilizzazione

Si tratta del rivestimento con più garanzie! Grazie alla speciale tecnologia che lo contraddistingue, questo rivestimento è in grado di garantire una tenuta stagna superiore rispetto alle altre membrane. 

Garanzia di 5 anni sulle macchie e sul colore

Lo scudo protettivo di RENOLIT ALKORPLAN è ciò che lo rende resistente a tutto. Evita infatti che la membrana perda colore o si macchi a causa dei batteri presenti nell’acqua. Resiste ai raggi UV e al cloro anche in condizioni estreme, consentendo così alla membrana di rimanere in condizioni perfette nonostante l’utilizzo di prodotti aggressivi. La garanzia di colori sempre perfettamente vividi. 

Tutti i colori brillanti della gamma XTREME

Ice, Sahara, Onyx, Blue Fresh, Azur, Silver, Volcano, sono i colori della gamma, XTREME sono durevoli e superano i requisiti tecnici più esigenti del mercato. Scegli i colori sgargianti della gamma RENOLIT ALKORPLAN XTREME per avere una piscina sempre bella nel tempo che resiste a tutto!

Un saluto dal team RENOLIT Italia!

 

10 buoni motivi per realizzare la tua piscina

10 buoni motivi per realizzare la tua piscina

L’emergenza Covid-19 che abbiamo vissuto e che tuttora stiamo vivendo ha portato grandi cambiamenti. Attività che prima erano la normalità in estate, come una gita al mare o una giornata in piscina con gli amici, oggi non lo sono più.

Cosa fare dunque per vivere un’estate in tutta sicurezza? Sono moltissime le strutture ed i privati che, hanno risposto al periodo di “stop” iniziando a progettare la propria piscina. Per godere della propria personalissima area di relax e divertimento, dove poter trascorrere le calde ore estive al sicuro, nel proprio giardino o nella propria terrazza. Se sei tra gli indecisi…

 

Ecco per te 10 buoni motivi per realizzare la tua piscina:

1) divertimento in tutta sicurezza

il primo dei 10 buoni motivi per realizzare la tua piscina è senza dubbio la sicurezza. Mai come oggi abbiamo avuto bisogno di sentirci al sicuro. Rimetti mano al tuo giardino o alla tua terrazza e crea il tuo personalissimo angolo di serenità realizzando una splendida piscina in cui poter godere appieno della calda estate che ti attende.

2) Parola d’ordine…relax

Il tuo giardino, e in particolare la tua piscina può essere lo spazio perfetto per staccare la spina. Al termine di un’intensa giornata di Smart Working, in pausa pranzo o dopo una lunga videoconferenza. Ogni volta che vorrai potrai tuffarti in piscina. Sarà come godersi una piccola vacanza dallo stress quotidiano. Un buon modo per rilassarsi e fermare il tempo.

3) Trascorrere momenti indimenticabili con i propri cari

Uno dei vantaggi principali dell’avere una piscina privata è quello di godersi relax e divertimento assieme alla propria famiglia e magari a qualche amico (sempre in sicurezza). La tua piscina ed il tuo giardino diventeranno la location perfetta per trascorrere le lunghe giornate estive.

4) Praticare sport

Con una piscina tutta tua potrai dire no all’ozio e alla vita sedentaria. Il caldo non fermerà i tuoi buoni propositi di mantenerti in forma. Potrai praticare il tuo sport preferito in acqua o allenarti nuotando, nuotando e…nuotando.

5) Goditi la privacy

Rifugiarsi nel proprio giardino significa dimenticare la confusione ed il caos dei luoghi pubblici. La tua piscina sarà solo per te, un luogo dove la serenità e la tranquillità non saranno mai troppe.

6) 24h/365gg

È la tua casa e decidi tu gli orari. potrai fare un tuffo in piscina ogni qualvolta ne sentirai la necessità: di ritorno dal lavoro, quando ti alzi la mattina o di notte.

7) Ideale per i bambini

È innegabile, disporre di una piscina in casa è il massimo per i più piccoli, che potranno divertirsi e trascorrere giornate indimenticabili tra tuffi e risate in sicurezza. 

8) Caldo afoso? no problem

L’estate italiana si sa, è caratterizzata da temperature molto alte e giornate lunghe e soleggiate. Per goderle appieno, cosa c’è di meglio di una bella piscina in giardino? Potrai rinfrescarti per combattere il caldo e approfittare al massimo della splendida estate che ti aspetta.

9) Incrementa il valore della tua casa

Sfrutta al massimo gli spazi a tua disposizione: realizzando una piscina, non solo il tuo giardino avrà un tocco in più ma la tua casa acquisterà valore. Con le membrane della gamma ALKORPLAN TOUCH sono infinite le possibilità di creare e personalizzare la tua vasca con stile e design unici. Qualsiasi opera di ristrutturazione o investimento sulla casa ti consentirà di migliorare la qualità della vita, il comfort e, ovviamente, di incrementarne il valore economico.

10) Perché è arrivata l’ora di esaudire i tuoi desideri!

Cosa aspetti? dai un’occhiata alle piscine realizzate dai nostri clienti e lasciati ispirare. Rivolgiti ad un professionista ed inizia a progettare la tua piscina dei sogni. Non te ne pentirai!

Desideri dare visibilità alla tua azienda?

Condividi con noi i tuoi progetti, sapremo valorizzarli al meglio!
Il servizio è gratuito: inviaci le foto delle piscine per vederle pubblicate in articoli personalizzati all’interno del nostro blog nella rassegna delle #piscinedeinostriclienti!

Un saluto dal team RENOLIT Italia!

 

Piscina color sabbia a Roma

Piscina color sabbia a Roma

Piscina color sabbia a Roma con Alkorplan TOUCH Relax

Ti stai guardando attorno per trovare l’ispirazione giusta per realizzare la tua piscina? Ti piace l’idea di avere nel tuo giardino una vasca dal colore tenue che rievochi una spiaggia sabbiosa? Sei un amante della natura e dei design ispirati ad essa? Allora sei proprio nel posto giusto: in questo articolo ti raccontiamo tutto, e anche di più, su una splendida piscina color sabbia realizzata a Roma da Astra Piscine.

Scopriamo insieme questa bellissima realizzazione. Continua a leggere.

I dettagli fanno la differenza in questa piscina color sabbia a Roma

Dalle immagini di questa piscina color sabbia di Roma, si nota l’estrema attenzione e cura riposta in ogni particolare. Dallo studio degli spazi ai dettagli sia tecnici che di rifinitura, tutto risulta armonioso e sapientemente abbinato al contesto.

Partiamo specificando che si tratta di una ristrutturazione di una piscina esistente outdoor effettuata utilizzando prodotti d’alta qualità delle migliori case produttrici presenti sul mercato.

Piscina color sabbia: gli elementi da imitare

 

LO STILE MINIMAL

linee e forme semplici e d’impatto di questa piscina interrata outdoor

ARMONIA DEI MATERIALI

L’abbinamento tra i colori e le texture della pavimentazione e del rivestimento

 

 RIVESTIMENTO EFFETTO SABBIA

Come non innamorarsi del rivestimento scelto: RENOLIT ALKORPLAN TOUCH Relax

 

Caratteristiche e misure

Entriamo ora nel merito delle specifiche tecniche di questa piscina color sabbia a Roma. Si tratta, come anticipato nel paragrafo precedente,  di una ristrutturazione totale. La forma è rettangolare, la struttura è in cemento armato, le dimensioni dell’invaso sono di 10m x 5m e l’altezza varia da 1,20m a 2,20m. Perfetta sia per il nuoto che per il relax.
Per l’ingresso in piscina è stata scelta una scala angolare che mette in evidenza l’effetto sabbia del rivestimento scelto.

 

Accessori, pavimentazione e rivestimento

Una piscina dalle linee pulite e regolari che rende armonioso ed elegante tutto il contesto per la quale è stato scelto un rivestimento color sabbia. La texture e il design dell’interno vasca sono inconfondibili: si tratta del rivestimento in PVC Renolit Alkorplan TOUCH Relax che rievoca sia al tatto che alla vista una spiaggia dorata e regala all’acqua tonalità e riflessi cristallini. Guardare…o meglio…toccare per credere.

Ma la resa esteticamente accattivante e naturale, non è l’unico vantaggio della gamma TOUCH. Infatti, come per tutte le membrane Alkorplan è garantita un’impermeabilità totale per ben 10 anni. Niente male eh? Scopri tutti i vantaggi del PVC in piscina QUI.

Al rivestimento color sabbia, è stata sapientemente abbinata per il bordo piscina una pavimentazione in gres porcellanato effetto legno. Un contrasto di colori e texture particolarmente riuscito: da imitare! Se desideri approfondire l’argomento: scopri come abbinare pavimentazione e rivestimento leggendo il nostro articolo dedicato.

Infine, il tocco di classe per un invaso bello anche di notte, è dato senza dubbio da un’illuminazione RGB: effetto scenografico assicurato.

La Progettazione e la Direzione Lavori sono state curate dall’Architetto Francesco Martone.

 

L’azienda che ha realizzato la piscina color sabbia a Roma è Astra Piscine

ASTRA PISCINE è una società dinamica specializzata nella realizzazione di piscine nuove e ristrutturazione di piscine esistenti con ogni tipologia costruttiva, nella vendita di saune, vasche idromassaggio e bagni di vapore. L’azienda opera in tutto il Lazio e nelle provincie limitrofe quali L’Aquila, Terni, Perugia, Grosseto. 

Contatti

ASTRA piscine si trova in via Nomentana a Roma. Per contatti.
Ufficio: 3478521773
Cellulare Sig. Portesi: 3387528555
Mail: astra.piscine@libero.it
Sito WEB: http://www.astrapiscine.com/joomla/home.html
Facebook: https://www.facebook.com/astrapiscineroma/

Ti è piaciuta questa piscina realizzata con Alkorplan TOUCH?

Condividi l’articolo e continua a seguirci su Facebook e Instagram per tanti contenuti sempre nuovi e tenerti aggiornato.

 

 

Vuoi dare visibilità alla tua azienda?

Condividi con noi i tuoi progetti, sapremo valorizzarli al meglio!
Il servizio è gratuito: inviaci le foto delle piscine per vederle pubblicate in articoli personalizzati all’interno del nostro blog nella rassegna delle #piscinedeinostriclienti!

Un saluto dal team RENOLIT Italia!