Ristrutturazione di una piscina in vetroresina con problemi di osmosi: è possibile!

Oggi rispondiamo ad una delle domande più frequenti che ci viene posta dai nostri clienti: è possibile ristrutturare una piscina in vetroresina con problemi di osmosi? La risposta è si, c‘è un modo semplice, rapido e davvero efficace per riportare a nuovo una vecchia piscina monoblocco, come? continua a leggere l’articolo e lo scoprirai presto. 

ristrutturazione di una piscina in vetroresina con problemi di osmosi

Osmosi: cos’è e come influisce sulle piscine in vetroresina?

L’osmosi è un processo fisico in cui un liquido o un fluido in presenza di pressione attraversa i pori di una membrana semipermeabile. Nel caso delle piscine in vetroresina, o poliestere, è molto comune che il gel coat o la lacca impermeabilizzante che le ricopre, perda nel corso tempo le sue proprietà, diventando ben presto permeabile e microporoso.

 Questo fenomeno fa sì che l’acqua all’interno della piscina passi attraverso la struttura della vasca causando così perdite d’acqua. Anche l’umidità del terreno su cui è situata la piscina, penetrando nella struttura e accumulandosi all’interno dei micropori, a lungo andare può provocare delle modifiche al gel coat della vasca creando antiestetiche bolle e punti neri.

Problemi come le perdite d’acqua e l’osmosi sono piuttosto comuni e frequenti nel caso delle piscine in vetroresina. In questo articolo vi spieghiamo come risolvere il problema applicando un rivestimento in PVC, che garantirà un’impermeabilizzazione totale oltre ad una resa estetica davvero sorprendente.

La soluzione per ristrutturare le piscine in vetroresina

Una delle soluzioni adottate per risolvere il problema dell’osmosi nelle piscine in vetroresina è quella di sabbiare il gel-coat e laccare nuovamente la struttura in vetroresina. Questo sistema, oltre ad essere costoso, non rappresenta una soluzione definitiva al 100%, in quanto le bolle potrebbero ripresentarsi nuovamente.

Cosa fare quindi per ristrutturare definitivamente una piscina con problemi di osmosi?

RENOLIT offre la soluzione semplice, economica e duratura. Con la membrana armata in PVC RENOLIT ALKORPLAN, è possibile ristrutturare una piscina in vetroresina, risolvendo ogni problema di infiltrazioni, bolle d’aria o perdite d’acqua. In questo video mostriamo step by step come dare nuova vita ad una vecchia piscina in vetroresina applicando il nuovo rivestimento RENOLIT ALKORPLAN TOUCH. La membrana armata è perfettamente in grado di minimizzare le imperfezioni, donare massima impermeabilità ed esaltare la struttura con un design originale e di tendenza.

I nostri suggerimenti:

  • La ristrutturazione è stata effettuata da tecnici professionisti, se anche tu vuoi cimentarti nella posa della membrana armata, RENOLIT offre corsi di formazione professionalizzanti dove è possibile apprendere le tecniche di installazione dai massimi esperti del settore. Scopri di più sull’offerta formativa RENOLIT ALKORPLAN
  • opta per una membrana dallo spessore di 2mm come RENOLIT ALKORPLAN TOUCH, che consente di creare una vera e propria barriera protettiva contro la formazione di bolle
  • Applica la membrana con la tecnica di posa “testa a testa” per rendere invisibile la saldatura.

Conclusione

Le vasche in vetroresina possono essere un’alternativa economica per realizzare la piscina dei sogni, questo è certo, ma è bene fare attenzione. Quando si tratta di un importante investimento economico, come la realizzazione di una piscina, è della massima importanza valutare attentamente le alternative. Talvolta ciò che sembra conveniente in un primo momento, non lo è poi con il passare del tempo.

Ciò che ci sentiamo di consigliare a chi desidera costruire una piscina, è di investire in materiali di qualità e in una manutenzione costante oltre e ad una manodopera professionale certificata che possa garantire un risultato durevole nel tempo. Le membrane RENOLIT ALKORPLAN rappresentano un investimento sicuro per una piscina esteticamente bella e totalmente impermeabile.

Un saluto dal team RENOLIT Italia!